“Ars Metallica, la materia, la tradizione e la creatività contemporanea”

è un’esposizione che vuole celebrare due momenti storici che ricorrono nel 2018: la nascita della Scuola dell’Arte della Medaglia e la posa della prima pietra del Palazzo della Zecca, la prima “fabbrica di monete” per l’Italia unita.

La visita alla mostra è un viaggio emozionale per ripercorrere le fasi storiche della prima Zecca dell’Italia unita e i momenti di sviluppo e di progresso del “saper fare” della Scuola dell’Arte della Medaglia, una scuola d’arte, di tecnica e di alto artigianato, fondata nel 1907 e istituita per specializzare giovani provenienti da tutto il mondo nelle arti dell’incisione e della modellazione. Dal 1911 la sede della Scuola dell’Arte della Medaglia è all’interno del Palazzo storico della Zecca.

Sei le sale storico-didattiche a disposizione dei visitatori: Lo sguardo sulla moneta; La coniazione; La fonderia e la fusione d’arte; La pressa monetaria Taylor; la sala multimediale Saper fare e la sala dedicata alla mostra Ars Metallica. Ogni ambiente guida lo spettatore nelle atmosfere e nei luoghi della Zecca e dove opera la Scuola per far conoscere da vicino la suggestione delle arti che produce da 110 anni.

La mostra multimediale

La mostra multimediale vuole valorizzare il “saper fare”, ovvero i processi artistici, la cultura di progetto e i mestieri d’arte nei quali la perizia tecnica si realizza attraverso la produzione-creazione di un oggetto. Lo scopo è quello di mostrare il “bello” in un sito industriale, ovvero il divenire dell’arte all’interno di un programma in cui l’arte è strumento essa stessa di creatività e produzione in una realtà in cui la tradizione è importante per il presente e per il futuro.

Un tesoro architettonico nel cuore di Roma

“Ars Metallica, la materia, la tradizione e la creatività contemporanea” rappresenta anche l’occasione per entrare all’interno di un tesoro architettonico nel cuore di Roma che sta rinascendo. Nel complesso di via Principe Umberto è stato avviato, infatti, un progetto di riqualificazione con un concorso di progettazione internazionale che nei prossimi anni riconsegnerà alla città, ai romani e al quartiere Esquilino un pezzo significativo del suo passato, un luogo che ha contribuito all’identità del nostro Paese perché proprio lì ha preso forma la moneta nazionale, divenendo uno spazio di archeologia industriale vivo e aperto dove si intrecciano storia e visione del futuro.

CREDITS

PROMOSSA

dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato SpA

PROGETTO SCIENTIFICO

di Rosa Maria Villani

Scuola dell’Arte della Medaglia – IPZS

PROGETTO ALLESTIMENTO

per OpenLab Company srl:

Luca Ruzza con Laura Colombo, Daniela Disposto, Diana Ciufo

DIREZIONE ARTISTICA PROGETTO ESPOSITIVO

Luca Ruzza e Rosa Maria Villani

ALLESTIMENTO

Edilmetro Srl

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Venticento Srl