La Coniazione – macchinari di fabbrica

Un’installazione in cui le principali macchine per la coniazione del primo quarto/metà del Novecento rappresentano un’importante fase di rinnovamento tecnologico che ha caratterizzato il “nuovo” impianto della Zecca. Qui i macchinari e gli elementi fondamentali dell’azione meccanica – i bilancieri, la vite e il volano – divengono arte, sculture, segni di un processo di lavoro sapiente, segnali concreti che vibrano nella luce per divenire tracce del tempo e della storia operosa della Zecca, autorevoli frammenti di storia industriale.